menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beccato dai “Lupi” mentre è in riunione con altri esponenti del clan

Arrestato il 63enne Giovanni Gurrieri di Misterbianco, inteso “Zorro” e affiliato al clan dei “Cursoti Milanesi”

I Carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno arrestato il 63enne Giovanni Gurrieri di Misterbianco, inteso “Zorro” e affiliato al clan dei “Cursoti Milanesi”. L'uomo è ritenuto responsabile di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. I militari, sempre attenti alle dinamiche criminali dei diversi clan mafiosi, nel percorrere le strade del quartiere di San Berillo Nuovo, precisamente tra le vie Curtatone e Montanara, hanno notato quattro persone confabulare tra loro. Uno dei personaggi, proprio il Gurrieri, intuendo l’imminente controllo, ha tentato di staccarsi dal gruppo. I militari, invece, intervenendo tempestivamente hanno bloccato il quartetto, evidenziando come l’esponente del noto clan mafioso, avesse violato la misura di prevenzione -  che gli impone di rimanere dentro i confini del comune di Misterbianco - per riunirsi nel capoluogo etneo con altri tre personaggi orbitanti nel medesimo gruppo criminale. Tra questi un soggetto in libertà vigilata con precedenti penali per omicidio, associazione di tipo mafioso e reati contro il patrimonio. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Enna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento