Belpasso, incensurato nascondeva armi, droga, auto rubate e 85mila euro

Le buste con la droga erano occultate all'interno di un vecchio mobile del magazzino dell'abitazione e con molta probabilità contenevano un chilo di stupefacente ciascuna e parte del denaro contante sequestrato

I carabinieri di Paternò hanno arrestato in flagranza il belpassese R.D., 36enne, incensurato, per  ricettazione, riciclaggio, detenzione abusiva di munizioni e detenzione illecita di sostanza stupefacente.     

Nel corso di attività di Polizia Giudiziaria finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ed alla ricerca di armi detenute clandestinamente, svolta dai militari della Compagnia Carabinieri di Paternò, nel Comune di Belpasso, è stata eseguita una perquisizione domiciliare presso la residenza di R.D..

Durante la perquisizione è stata rinvenuta nella camera da letto una busta in plastica contenente 13 proiettili calibro 38 winchester e special illecitamente detenuti. 

All’interno dell’abitazione i controlli hanno consentito di rinvenire la somma in contanti di € 85.250,00 in banconote di diverso taglio, raccolti in alcune scatole di scarpe e occultati nel ripostiglio.

I minuziosi accertamenti eseguiti nelle pertinenze dell’abitazione, con l’ausilio delle unità cinofile di Nicolosi, hanno consentito di rinvenire una busta in cellophane trasparente con all’interno circa 300 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, due buste in cellophane con residui e tre bilancini di precisione. Le buste erano occultate all’interno di un vecchio mobile del magazzino dell’abitazione e con molta probabilità contenevano un chilo di stupefacente ciascuna, parte del denaro contante sequestrato. 

Infine, nel garage, il personale operante ha rinvenuto anche 4 autovetture d’epoca  Fiat 500 ed una Smart, oltre a numerose targhe, documenti di circolazione e certificati di proprietà, le cui verifiche permettevano di accertarne la provenienza illecita. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Piazza Lanza.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento