menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Belpasso sommersa dai rifiuti, il sindaco: "Assolutamente inconcepibile"

"L’interruzione di servizio pubblico o di pubblica necessità – ricorda il sindaco - è un reato previsto dal Codice penale attribuibile ai soggetti che forniscano servizi pubblici o di pubblica necessità, nel caso in cui interrompano il proprio servizio o sospendano il lavoro degli uffici"

“Assolutamente inconcepibile”. Così il sindaco Carlo Caputo ha definito l’interruzione del servizio di raccolta rifiuti che da ieri, senza alcun preavviso, sta mettendo in ginocchio Belpasso.

“L’interruzione di servizio pubblico o di pubblica necessità – ricorda il sindaco - è un reato previsto dal Codice penale attribuibile ai soggetti che forniscano servizi pubblici o di pubblica necessità, nel caso in cui interrompano il proprio servizio o sospendano il lavoro degli uffici o dell’azienda, in modo da turbare la regolarità del servizio".

"Comprendo le rimostranze dei lavoratori – aggiunge il sindaco - ma essi sanno benissimo che questo Comune da anni versa mensilmente quanto dovuto all’Ato nei tempi dovuti. Per quanto il ritardo dei pagamenti da parte dello stesso Ato sia una prassi errata, non bisogna dimenticare che la continuità nei pagamenti non è mai mancata: per questo ritengo l’interruzione unilaterale, e per di più senza alcun preavviso, del servizio di raccolta rifiuti un atto assolutamente inconcepibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento