Misterbianco, consegnato al Comune un bene confiscato alla mafia

Si tratta di un appartamento nel quartiere di Belsito che l'amministrazione intende affidare a sfrattati incolpevoli o a famiglie che si trovano in condizioni di estremo disagio

Foto di Misterbianco.com

Il dottor Ettore Cocina dell'agenzia nazionale dei beni confiscati ha consegnato al comune di Misterbianco un appartamento nel quartiere di Belsito. L'immobile in ottime condizioni è all'interno di una palazzina su tre piani e potrà quindi essere utilizzato sin da subito.

L'amministrazione comunale infatti, intende destinarlo a sfrattati incolpevoli o a famiglie in gravi difficoltà.

Desideriamo rafforzare sul nostro territorio il diritto alla legalità – ha dichiarato l'assessore Corsaro – e così come fatto in passato per altri beni confiscati al potere mafioso, anche questo sarà destinato a finalità sociali ed in questo caso per fronteggiare la piaga del disagio abitativo. Appena gli uffici avranno pronto il bando lo metteremo a disposizione di coloro che ne hanno più bisogno.”

Già quest'anno il Comune ha già consegnato ad un'associazione, in seguito ad un bando, alcuni terreni per lo svolgimento di attività di recupero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento