rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Benzinai, proclamato stato di agitazione: chiesto l'intervento di Rosario Crocetta

I sindacati chiedono di stralciare la disciplina della distribuzione carburanti in Sicilia dal corpo del testo unico delle attività produttive in discussione all'Ars entro la fine di luglio

La Figisc, la federazione italiana gestori impianti carburanti stradali, proclama lo stato di agitazione e richiede l’intervento del presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. Sono su piede di guerra i distributori di benzina a Catania e in provincia.

L’incontro tra le organizzazioni sindacali rappresentanti dei gestori degli impianti di distribuzione carburanti Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisic Confcommercio e l’assessore regionale alle Attività produttive Linda Vancheri non ha prodotto i risultati sperati.

I sindacati chiedono al Governo regionale di stralciare la disciplina della distribuzione carburanti in Sicilia dal corpo del testo unico delle attività produttive in discussione all’Ars entro la fine di luglio.

“La categoria – si legge in una nota di Figisc e Confcommercio – da tempo la necessità di avviare  un confronto mirato tra i referenti della politica regionale e le rappresentanze degli operatori, sulle problematiche di una realtà che possiede caratteristiche specifiche e singolari rispetto a tutti gli altri comparti, che presentano tipologie merceologiche di ben alta altra natura di quelle del settore petrolifero”.

Serve sviluppare un impianto di regole moderno che garantisca una maggiore perequazione degli interessi lungo la filiera dei carburanti, oggi sbilanciati a vantaggio delle grandi lobby economiche e delle rendite di posizione a danno non solo degli 8.000 addetti di questo comparto che vedono precarizzato il proprio posto di lavoro, ma anche degli automobilisti costretti a pagare prezzi dei carburanti non equi e discriminati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzinai, proclamato stato di agitazione: chiesto l'intervento di Rosario Crocetta

CataniaToday è in caricamento