Berretta tra i tesori dell'Antico Corso: la protesta di "Io cambio Catania"

Una manifestazione "Pericolo di crollo", organizzata dai volontari del movimento civico assieme al comitato Popolare Antico Corso: presenti anche il deputato catanese Giuseppe Berretta, Davide Ruffino e Adele Palazzo

Un cartello che simbolicamente recita “pericolo di crollo”, a mo’ di avvertimento e di denuncia per i luoghi pericolanti che interessano la zona dell’Antico Corso, il rione più antico di Catania. E’ stata una delle iniziative di Io Cambio Catania.

Si è svolta così la manifestazione “Pericolo di crollo”, organizzata dai volontari del movimento civico Io cambio Catania assieme al comitato Popolare Antico Corso, presenti anche il deputato catanese Giuseppe Berretta, Davide Ruffino e Adele Palazzo del Circolo Centro storico del Pd e singoli cittadini.

"Oggetto della manifestazione - come si legge nella nota-denunciare le inadempienze delle amministrazioni comunali che in tutti questi anni hanno ignorato – e lasciato marcire – dei veri e propri tesori storici e archeologici: la Torre del Vescovo, torre medievale oggi inserita in un’aiuola spartitraffico e con tanto di cassonetti dell’immondizia ad oscurarla; la chiesa dell’Idria, dal 2000 ingabbiata da un ponteggio che doveva servire per un restauro (mai avviato) e oggi in precarie condizioni igieniche oltre che di sicurezza; il reclusorio della Purità, attualmente inaccessibile; il bastione del Tindaro, totalmente abbandonato".

La “carovana” di Io cambio Catania e del comitato Antico Corso oggi si è soffermata anche al Bastione degli Infetti, un anfiteatro naturale che andrebbe tutelato ma che è chiuso da anni. Al suo interno oggi sono stati trovati resti di ossa di cavalli, una tenda da campeggio giaciglio di senzatetto, per non parlare delle vicine costruzioni abusive che sono sorte anno dopo anno, edificate sopra le mura del Bastione.

“Ci sono decine di tesori abbandonati all’Antico Corso, che andrebbero rivalutati – ha spiegato Salvo Castro del comitato popolare – Noi vogliamo difendere questo patrimonio collettivo e l’incontro con Io cambio Catania è nato proprio per questa coincidenza di interessi: è indispensabile invertire la rotta, perché ciò che resta di questi tesori può costituire occasione di sviluppo con un percorso archeologico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una richiesta rivolta al deputato nazionale Giuseppe Berretta: “Questi sono i luoghi in cui fu fondata Catania e da qui dobbiamo ripartire – ha detto Berretta – si possono creare infatti percorsi storici e luoghi di incontro non solo per i turisti ma anche per chi a Catania ci vive”. Le proposte: “C’è già un percorso naturale, basterebbe fare un po’ di manutenzione, rendere accessibili i luoghi, metterli in sicurezza, valorizzarli creando appunto un percorso storico e archeologico” propone Berretta. “Cambiare Catania è mettersi a disposizione della città – ha concluso Daniele Sorelli, portavoce di Io cambio Catania – Vogliamo partire da qui, per trasformare questo patrimonio naturale in punti di attrazione per la città”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento