Agrodolce premia Fud Off come miglior ristorante 2017

Tra i "Best di Agrodolce" 2017 quest'anno c'è anche il cocktail e tapas bar di via Santa Filomena, nuovo fiore all'occhiello dell'imprenditore Andrea Graziano

Tra i "Best di Agrodolce", insieme al leccese Bros, c'è anche Fud Off. L'originale locale di via Santa Filomena, fiore all'occhiello dell'imprenditore Andrea Graziano, ha stupito la redazione del giornale dedicato al mondo dell'enogastronomia con le tapas dal sapore siciliano preparate dalla chef palermitana Valentina Chiaramonte e i cocktail proposti da Domenico Cosentino ed il suo staff di bartender.

"Il calamaro ripieno di nero di seppia, le panelle con i ricci, il manzo tonnato, il cavallo glassato (che la carne equina a Catania è punto fermo) sono piatti a tutti gli effetti, altroché, e pure buonissimi. Una cucina guascona, piratesca, che incontra molti simili in Italia e non solo, tanto che è nato quasi a ratificare un’unità di intenti l’Offestival, dove ogni mese si realizzano quelle che sono qualcosa in più di semplici cene a quattro mani (e passeranno a cucinare, o sono già passati Mazzo, Passerini, Tondo, Iannotti, Zillo, Diego Rossi tanto per citarne alcuni)".  Con queste parole Alfonso Isinelli di Agrodolce ha premiato il format di Fud Off, laboratorio di tapas bar e cocktail presente da oltre un anno nel cuore della ristorazione etnea per la modernità e la dinamicità proposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento