Biancavilla, ruba gioielli e armi in un appartamento: arrestato

Si era introdotto nell'abitazione insieme a due complici che sono riusciti a scappare. E' stato rinchiuso a piazza Lanza

I carabinieri  di Biancavilla hanno arrestato il 26enne catanese Giuseppe Torrisi in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Catania. Il 23 maggio scorso, con l’aiuto di altri due complici poi riusciti a fuggire, aveva svaligiato l’abitazione di un biancavillese ubicata in via Cellini, rubando diversi oggetti di valore, un fucile cal.12 marca Pietro Beretta e delle cartucce del medesimo calibro.

I militari, avvertiti tramite la telefonata fatta da alcuni vicini, allarmati dal trambusto proveniente da quell’immobile, attivarono un dispositivo di ricerca dei malviventi che in poco tempo consentì la cattura del malvivente, avvenuta nelle campagne di contrada Ciappe, ed il recupero dell’intera refurtiva.

Grazie alla prove acquisite dai militari in sede di arresto e nei giorni successivi al fatto il giudice ne ha ordinato l’arresto e il trasferimento nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento