Bianco a Roma per candidare Catania come "Città europea dello sport"

E' stata ufficializzata, nella sede del Coni, la candidatura di Catania. Il sindaco Bianco, presente alla cerimonia insieme con il presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò e del presidente dell'Aces, l'Associazione Capitale europea dello Sport, Gian Francesco Lupattelli

E' stata ufficializzata questa mattina, nella sede del Coni a Roma, la candidatura di Catania a Città europea dello Sport 2017. Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, presente alla cerimonia che si è tenuta alla presenza del presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò e del presidente dell'Aces, l'Associazione Capitale europea dello Sport, Gian Francesco Lupattelli. A contendersi il riconoscimento sono comuni che hanno una popolazione tra i 25 mila ed i 500 mila e possono dimostrare un impegno costante e innovativo nella promozione dello sport.

Una commissione di Aces valuterà le proposte e deciderà nella primavera del 2016 che ci sia corresponsione con i valori richiesti di promozione della salute e dell'integrazione dei cittadini e la qualità delle infrastrutture cittadine. Per l'assegnazione del 2017 oltre a Catania concorrono per l'Italia Cagliari, Forlì, Montecatini Terme, Orvieto, Pesaro e Vicenza. Nel passato sono state Città Europee dello Sport diversi e importanti comuni come Palermo (2007/08), Cardiff (2009), Salamanca (2010), Trieste, Parma e Nizza (2011); Firenze (2012), Reggio Calabria (2013), Cordoba (2014).

"Catania - ha dichiarato il sindaco Enzo Bianco - ha tutte le carte in regola per avere assegnato questo importante riconoscimento. I nostri impianti sportivi sono in grado di ospitare qualsiasi evento sportivo anche di alto livello come, ad esempio, è accaduto per il recente Torneo Internazionale di Pallavolo Femminile".

"Come Presidente del Consiglio Nazionale dell'Anci - ha detto, tra l'altro, Enzo Bianco nel suo intervento - esprimo innanzitutto apprezzamento al presidente Malagò per il lavoro congiunto che stanno svolgendo i comuni italiani ed il Coni. Un impegno quotidiano che ci contiamo ci possa consentire di raggiungere uno standard europeo nello sport. Per quanto riguarda Catania che partecipa a pieno titolo per diventare Città Europea dello Sport nel 2017, ci daremo da fare per raggiungere l'obiettivo anche perché riteniamo di avere requisiti e capacità visto che nel passato abbiamo gestito importanti eventi sportivi di portata internazionale come, solo per fare un esempi, le Universiadi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento