menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bianco incontra i vertici Sac: "Una vergogna dover pagare 400 euro per raggiungere Roma"

"Chiediamo - ha detto Bianco - da parte di tutte le compagnie una maggiore attenzione su questo problema già sollevato in passato. Adesso che Alitalia ha un nuovo management torno a riproporre il tema con le buone, ma sono pronto anche a battere i pugni sul tavolo"

"E' una vergogna dover pagare oltre quattrocento euro per raggiungere Roma se consideriamo che un volo dalla capitale a Milano, con una serie di comodità per i passeggeri, ne costa solo sessanta e che le due città sono collegate anche da un comodo treno che costa ancor meno". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco incontrando i giornalisti con il presidente della Sac Daniela Baglieri e l'amministratore delegato Nico Torrisi al termine della visita istituzionale a Palazzo degli elefanti che ha evidenziato la grande sintonia tra le due istituzioni.

"Chiediamo - ha detto Bianco - da parte di tutte le compagnie una maggiore attenzione su questo problema già sollevato in passato. Adesso che Alitalia ha un nuovo management torno a riproporre il tema con le buone, ma sono pronto anche a battere i pugni sul tavolo con tutte le compagnie per fare rispettare i diritti dei Siciliani". L'incontro con i vertici Sac, come sottolineato dallo stesso Bianco, è stato cordiale e proficuo. "Vista la straordinaria importanze di Fontanarossa per l'intera Sicilia - ha detto il Sindaco - non potevo limitarmi ad augurare buon lavoro alla presidente Baglieri e all'ad Torrisi. Abbiamo dunque cominciato subito a ragionare insieme, con spirito di squadra, per raggiungere importanti obiettivi. Il primo di questi è ovviamente l'interramento della linea ferrata e la successiva, conseguente, realizzazione della nuova pista di cui parleremo con il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio all'inizio di dicembre per stabilire un cronoprogramma. Abbiamo parlato inoltre dell'ingresso del Comune di Catania come socio dell'Aeroporto, della realizzazione di una fermata ferroviaria e di un parcheggio praticamente all'interno dello scalo e di tutti i possibili nuovi collegamenti aerei".

"La vera priorità - ha confermato Torrisi - è quella di incontrare l'Enac per definire i tempi per gli investimenti del Piano quadriennale, a cominciare dalla risistemazione della vecchia aerostazione, la Morandi. Il Sindaco ha sottolineato quale importantissimo ruolo abbia Fontanarossa e lavoreremo sinergicamente per migliorare l'appeal dell'aeroporto. Con la presidente Baglieri stiamo cercando di rendere meglio fruibili i servizi basilari sui quali dare una risposta di maggiore efficienza a cominciare dalla riduzione dei tempi di attesa. Inoltre, come abbiamo già garantito al sindaco Bianco, lavoreremo per incrementare il numero delle compagnie aeree che operano a Catania, peraltro sempre crescenti e decise a far aumentare il numero dei voli". Daniela Baglieri ha sottolineato a questo proposito che, dopo la visita all'Enac della prossima settimana, sarà in programma un incontro con Alitalia, "per rivedere politiche, strategie e ruolo che il nostro aeroporto deve avere nell'ambito della compagnia".

"Dobbiamo inoltre - ha aggiunto la presidente Sac - cominciare a immaginare che il nostro scalo debba assumere un ruolo internazionale più rilevante. Nella politica e nel fatturato della nostra impresa i voli nazionali hanno chiaramente un peso ancora molto rilevante. Pensiamo di migliorare il mix qualitativo avviando nuove rotte internazionali. Non a caso dieci giorni fa sono stata a Mosca e con ogni probabilità siamo riusciti a stabilire un collegamento tra Catania e la capitale russa. Ma la nostra strategia di medio periodo comprende anche l'Asia quando riusciremo a costituire delle precondizioni riguardanti accessibilità, servizi e destino dell'aerostazione Morandi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento