Bianco a San Berillo: "Riqualificazione isolato per isolato"

Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha compiuto questa mattina un sopralluogo nel cuore della storica zona a luci rosse, in compagnia dell'assessore all'urbanistica Salvo di Salvo,annunciando un piano di interventi per cancellare le isole di degrado e creare sviluppo turistico

"Riqualificheremo il quartiere di San Berillo isolato per isolato, senza stravolgere il tessuto sociale. La prostituzione non può essere legalizzata da un primo cittadino, il fenomeno è di portata ben più ampia e semmai servirebbe un intervento dal Governo nazionale. Faremo il possibile per ridare dignità alla gente del quartiere facendo tornare i residenti che da tempo hanno abbandonato queste vie". Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha compiuto questa mattina un sopralluogo nel cuore della storica zona a luci rosse, in compagnia dell'assessore all'urbanistica Salvo di Salvo, annunciando un piano di interventi per cancellare le isole di degrado e creare sviluppo turistico in una zona considerata, a torto, porto franco della malavita.

"E' sicuramente vero che San Berillo ha sempre attirato prostitute e relativi clienti,- spiega Roberto Ferlito, del comitato civico "San Berillo" - ma posso assicurare che i problemi qui sono gli stessi che i cittadini riscontrano nel resto della città. Mancanza di sicurezza nelle ore notturne, pulizia delle strade più frequente, incentivi per chi affronta una ristrutturazione. Anzi vi posso assicurare che proprio durante il giorno, quando le 'signorine' sono a lavoro, i vicoli sono molto più tranquilli".

"Chiediamo solo di non essere sfrattate e di poter lavorare. Siamo qui da una vita e tutto il nostro mondo ruota attorno al quartiere". Questa la richiesta avanzata da alcune prostitute che hanno incontrato il primo cittadino presso un centro di ascolto e preghiera gestito dai volontari e dalle suore di madre teresa che vengono qui due volte a settimana. "Non è mia intenzione farlo, anche se la priorità è ripristinare la legalità. Agiremo in maniera non invasiva per tutelare gli interessi di tutti", ha risposto Bianco ricevendo in omaggio un libro scritto da una di loro.

Nel frattempo prosegue la pulizia straordinaria dei vicoli, da cui sono stati rimossi cumuli di rifiuti e le ostruzioni nei canali di scolo. "Bisognerebbe intervenire in maniera periodica e più massiccia - commenta Gianmarco Canè, proprietario di una abitazione appena ristrutturata - per evitare che questo posto si trasformi periodicamente in una discarica. La casa diroccata accanto la mia è talmente piena di spazzatura che per rimuoverla servirebbe un bulldozer".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento