menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicocca, detenuto tenta il suicidio: salvo grazie all'intervento di un agente

A renderlo noto è il vicecapovicario del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Luigi Pagano, che ha raccontato i particolari dell'accaduto. L'uomo ha 31 anni e ha utilizzato una maglietta per ricavarne un cappio

Un detenuto di 31 anni, in attesa di primo giudizio, ha tentato il suicidio nel carcere di Bicocca. Tempestivo l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria che sono riusciti a salvarlo. A renderlo noto è il vicecapovicario del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Luigi Pagano che racconta così l'accaduto: "Il detenuto ha utilizzato una maglietta per ricavarne un cappio, lo ha legato alle sbarre della finestra e ha infilato la testa nel tentativo di suicidarsi.

"Si tratta di pochi istanti, - commenta Pagano - basta un minimo ritardo, una distrazione, e la vita di un uomo finisce. Sono tanti i tentativi di suicidio nelle carceri, molti sono atti puramente dimostrativi, vale a dire che non vi è una vera intenzione di portare a termine l'atto suicida, magari è solo un modo per attirare attenzione sulla propria condizione, ma in tanti altri casi le intenzioni sono reali, e solo il tempestivo intervento degli agenti penitenziari impedisce l'esito fatale"

Subito dopo l'intervento nella cella dell'uomo da parte di un agente della polizia, è stato strappato dalle mani il pezzo di stoffa, riportando così alla calma il detenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento