Cronaca Librino

Bimbo cade in una botola, E-Distribuzione: "Il pozzetto non è nostro"

Il pozzetto del popoloso rione di Librino di Catania in cui è caduto oggi il bambino a Catania non è di E-Distribuzione. Lo precisa la società del gruppo Enel

Il pozzetto del popoloso rione di Librino in cui è caduto oggi un bambino non è di E-Distribuzione. Lo precisa la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione dicendosi "rammaricata per quanto accaduto" ed esprimendo "la propria vicinanza alla famiglia e alla comunità locale". "La società - si legge in una nota di E-Distribuzione - ritiene opportuno precisare che il pozzetto in questione fa parte di apposita canalizzazione, realizzata in ambito condominiale durante la lottizzazione degli anni 80, e destinata ad ospitare tutti i sottoservizi. I tecnici dell'azienda, intervenuti sul posto a seguito di un guasto alla linea elettrica rilevato dai propri sistemi di controllo, in attesa di poter procedere alla riparazione del cavo danneggiato dal cedimento e per evitare ulteriori situazioni di pericolo - conclude la nota - hanno provveduto a coprire temporaneamente il tombino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo cade in una botola, E-Distribuzione: "Il pozzetto non è nostro"

CataniaToday è in caricamento