Blitz a San Cristoforo: sequestrati 2 chili di droga e munizioni da guerra

Due distinte squadre della polizia hanno fatto irruzione in un’abitazione di via Oriente e in un garage di via Villascabrosa. La droga trovata, immessa sul mercato avrebbe fruttato più di 30 mila euro

I carabinieri di piazza Dante hanno arrestato il 25enne catanese Alessandro Calogero, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti nonché detenzione illegale di armi e munizionamento.

E' il risultato del blitz eseguito a sorpresa ieri sera dagli uomini del nucleo operativo nel noto quartiere catanese dove due distinte squadre di intervento hanno fatto irruzione in un’abitazione di via Oriente e in un garage di via Villascabrosa.

Le perquisizioni dei locali hanno consentito il rinvenimento e sequestro di circa 2 chili di droga, “hashish” e “marijuana”, più del materiale comunemente utilizzato per pesare e confezionare gli stupefacenti da immettere sul mercato al dettaglio che, nello specifico caso, avrebbero potuto fruttare più di 30 mila euro.

Inoltre 3 serbatoi, di cui 1 per fucile da guerra AK-47 e 2 per pistola Beretta cal.9x21, ed oltre 100 munizioni di vario calibro, tra le quali anche di cal.7,62 e cal. 12.

I serbatoi nei prossimi giorni saranno inviati al reparto investigazioni scientifiche di Messina dove gli specialisti li esamineranno per associarli eventualmente a pregressi episodi criminosi. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania piazza Lanza.

calogero alessandro-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento