menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco ditte espurgo, Sidra: "Graduale eliminazione del limite di conferimento quotidiano"

Sidra spa (società in house del comune di Catania) risponde a quanto affermato dal rappresentante degli autotrasportatori

In riferimento alla vicenda riguardante il blocco dei conferimenti di liquami al depuratore di Pantano d’Arci da parte delle ditte di espurgo, Sidra spa (società in house del comune di Catania) risponde a quanto affermato dal rappresentante degli autotrasportatori, Giovanni Rinzivillo, portavoce degli autotrasportatori della Confcommercio.

"A seguito della riunione - precisa Alessandro Corradi, presidente di Sidra spa - tenutasi lo scorso 30 marzo, alla presenza dei rappresentanti delle ditte di espurgo e degli amministatori dei condomini, la Sidra ha garantito la graduale eliminazione del limite di conferimento quotidiano, mediante la consegna di un cronoprogramma condiviso, che tenesse conto delle ineludibili esigenze tecniche del depuratore. In brevissimo termine, e a pieno regime, il depuratore potrà ricevere l’ingente quantitativo massimo di 150 tonnellate di liquami al giorno. Dunque, non si comprendono le ragioni della prosecuzione del blocco da parte delle ditte di espurgo, atteso che negli ultimi due anni esse non hanno mai conferito più della complessiva quantità di 150 tonnellate al giorno. In riferimento al nuovo regolamento, esso non introduce alcuna limitazione ai quantitativi giornalieri di conferimento, nè prevede un aumento della relativa tariffa. Le nuove modalità di accesso al depuratore, in realtà, sono poste ad assoluta tutela dei cittadini e dell’ambiente, atteso che in tal modo potrà essere assicurato un miglior controllo diretto sul singolo produttore del rifiuto."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento