rotate-mobile
Cronaca

Boldrini a Catania: "Librino dimostra che nessun territorio è perduto"

La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha visitato l'ex 'Palazzo di Cemento' del rione Librino, usato da gruppi criminali come deposito di droga e armi, dove è in corso una ristrutturazione per usi sociali

"Sono molto felice di essere qui, dove con l'amministrazione comunale di Catania e il sindaco Enzo Bianco, lo Stato ha vinto la sua sfida: qui è stata affermata la legalità". Lo ha affermato la presidente della Camera, Laura Boldrini, visitando l'ex 'Palazzo di Cemento' del rione Librino, usato da gruppi criminali come deposito di droga e armi, dove è in corso una ristrutturazione per usi sociali.

"L'azione di recupero - ha aggiunto la presidente Boldrini - darà respiro al quartiere: ci saranno abitazioni e luoghi di aggregazione. E io sono molto felice di potere testimoniare il grande sforzo che è stato fatto per liberare questo palazzo da chi pensava di essere signore indiscusso di questo luogo. Non esistono signori indiscussi, esiste lo Stato".

La presidente Boldrini ha sottolineato "l'importanza che ci sia sinergia tra le amministrazioni locali, quelle centrali e le persone, la gente del luogo". "La criminalità - ha osservato - va a svantaggio di tutti. E quando si capisce questo la sinergia funziona. Per questo - ha concluso - sono grata al sindaco Enzo Bianco per lo sforzo che sta facendo e mi auguro di ritornare presto per potere inaugurare questa Torre Leone che avrà una destinazione diversa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boldrini a Catania: "Librino dimostra che nessun territorio è perduto"

CataniaToday è in caricamento