Borgo-Ognina, picchia selvaggiamente i genitori che non sporgono querela

I due sono stati soccorsi dal 118 e portati al Pronto Soccorso dell'ospedale Cannizzaro. Venti giorni di prognosi per il padre, ex impiegato di banca, e quindici per la madre ex insegnante

Lo scorso mercoledì mattina, un uomo di 35 anni, ha picchiato i suoi genitori dentro la loro abitazione nel quartiere Borgo - Ognina finendo agli arresti domiciliari. Il torto dei genitori sarebbe stato quello di non aver voluto dare dei soldi al figlio, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

I due sono stati soccorsi dal 118 e portati al Pronto Soccorso dell'ospedale Cannizzaro. Venti giorni di prognosi per il padre, ex impiegato di banca, e quindici per la madre ex insegnante.

Medicati e dimessi dall'ospedale, i due coniugi hanno rinunciato a sporgere querela contro il figlio. Ma le indagini proseguiranno d'ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento