Botti di Capodanno, due feriti gravi: mano amputata a un giovane

Il bilancio delle notte del 31 a Catania e in provincia per lo scoppio di petardi e fuochi d'artificio. Un anziano ha perso un dito

Tragico bilancio per il primo giorno del 2020. I botti continuano a mietere vittime. Nel catanese si è registrato un ferito grave a cui è stata amputata una mano, mentre un'altra persona ha perso un dito.

A perdere la mano destra è stato un giovane di Paternò, di 20 anni, mentre era intento ad armeggiare con un grosso petardo. L'uomo è stato portato al Cannizzaro di Catania, dove gli è stato amputato l'arto. Un altro episodio simile è avvenuto nella zona di Monte Po a Catania: un anziano di 76 anni  ha subito l'amputazione di un dito nell'ospedale Garibaldi. Sulla dinamica dell'incidente indagano i carabinieri poiché l'uomo ha detto di essere stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

  • Squadra mobile smantella piazza di spaccio a San Giovanni Galermo

Torna su
CataniaToday è in caricamento