Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Contro i botti di Capodanno l'appello e i consigli dell'Enpa

Nonostante siano dannosi e insopportabili a bambini, anziani e soprattutto animali, nessuno parrebbe volere rinunciare a questo insano divertimento

Ritorna anche quest'anno la strage annunciata dei botti che come di consueto farà la conta dei danni già dalla notte del 31 Dicembre. Nonostante siano dannosi e insopportabili a bambini, anziani e soprattutto animali, nessuno parrebbe volere rinunciare a questo insano divertimento.

Questa la nota dell'Enpa Catania: "Enpa Catania purtroppo non ha nessun primo cittadino di nessun comune dell'intera provincia Etnea di cui andare fiero. Nessuno squillo di tamburi ad annunciare qualche avvisaglia di responsabilità in comuni dove i Sindaci levano fondi agli indigenti, ai malati e al randagismo ma, non sono assolutamente disposti a negarli alle spese folli che, regolarmente, i Comuni spendono annualmente in Botti di fine anno, feste patronali, ferragosto, carnevale, Pasqua e qualsiasi altra ricorrenza dove l'utilizzo medioevale dei Botti risulti praticamente indispensabile. Nessuno quindi di cui andare fiero e elogiarne l'operato ma solo Sindaci che saranno corresponsabili delle centinaia tra cani e gatti smarriti o ammazzati dal terrore, altre migliaia che ne allungheranno la lista sull'intero patrimonio faunistico. L'ambiente trucidato, centinaia di feriti tra cui la maggior parte bambini. Possiamo solo dare i soliti consigli: tenete i vostri animali in luoghi sicuri dove non possono nuocere a loro stessi e preferibilmente non lasciateli da soli e non consolateli assecondando il loro terrore. Certamente la speranza è l'ultima a morire e magari nei prossimi giorni, nascerà la coscienza di qualche primo cittadino che si renderà conto dell'esigenza di emanare una Ordinanza che vieti i botti per tutta la durata delle festività e magari anche oltre. Noi di Enpa Catania vogliamo crederci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro i botti di Capodanno l'appello e i consigli dell'Enpa

CataniaToday è in caricamento