Fuochi d'artificio vietati a Catania per Capodanno, Pogliese: "Sicurezza prima di tutto"

"Se proprio non si vuole rinunciare ai fuochi d’artificio, si utilizzino quelli acquistati nei negozi autorizzati che non sono pericolosi e attenuano i disturbi alle persone e agli animali

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha emanato un’ordinanza con cui, dalle ore 12 del 30 dicembre alle ore 12 del 7 gennaio 2020, si vieta l'accensione di materiale pirotecnico in luoghi pubblici a chi non è provvisto di autorizzazioni specifiche. La disposizione vale anche per i luoghi privati di tutto il territorio cittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro interesse - ha spiegato il sindaco Pogliese - è quello di tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità, ma siamo ben consapevoli che è insufficiente e inadeguato il ricorso ai soli strumenti impositivi e formali. Ci appelliamo soprattutto al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, affinché ciascuno sia pienamente consapevole delle conseguenze che una condotta difforme può avere per la sicurezza propria e quella degli altri. In particolare -motiva il sindaco nell’ordinanza - nel centro cittadino sono in programma alcune iniziative che richiameranno notevole afflusso di pubblico, di ogni fascia d’età, per festeggiare il Capodanno con esplosione di petardi, fuochi d’artificio che utilizzati in maniera incontrollata rischiano di procurare danni o lesioni alle persone, anche gravi e gravissimi, con seri rischi anche per i bambini, oltre agli effetti traumatici agli animali d'affezione, a causa del panico da rumore. E’ necessario -ha aggiunto Pogliese - fare un salto di qualità nella consapevolezza di ciascuno di noi, convincendosi che nell’ultimo giorno dell’anno è possibile festeggiare senza eccessi e atti pericolosi. Devono prevalere il buon senso e la responsabilità badando a non urtare la sensibilità del nostro prossimo; soprattutto di quello che soffre o è in condizione di difficoltà, oppure dei bambini e degli anziani che vanno protetti e rassicurati. Se proprio non si vuole rinunciare ai fuochi d’artificio, si utilizzino quelli acquistati nei negozi autorizzati che non sono pericolosi e attenuano i disturbi alle persone e agli animali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento