Pericolo botti illegali, l'appello del comitato Terranostra ai cittadini

Per evitare il solito bollettino di guerra nei pronto soccorso degli ospedali, quindi, il comitato Terranostra, attraverso il suo componente Carmelo Sofia, lancia un appello ai catanesi

Con l’avvicinarsi delle festività legate al Natale e alla fine dell’anno bisogna fare i conti con la vendita illegale dei fuochi d’artificio. Un mercato che, come hanno appurato gli ultimi controlli effettuati dalle forze dell’ordine, non conosce confini di sorta. Se, infatti, in passato si vedevano le bancarelle ai bordi delle strade, oggi molti preferiscono utilizzare i social.

"Ben vengano i controlli di polizia, guardia di finanza e carabinieri e le ordinanze anti botti puntualmente firmate dall’amministrazione comunale. E’ altrettanto vero, però, che per combattere in modo efficace questo mercato illegale occorre un’opera di prevenzione e di informazione sui rischi che queste vere e proprie Santa Barbara possono provocare tra la gente, spesso giovanissimi", si legge nella nota del comitato Terranostra. 

Per evitare il solito bollettino di guerra nei pronto soccorso degli ospedali, quindi, il comitato Terranostra, attraverso il suo componente Carmelo Sofia, lancia un appello ai catanesi ribadendo che, per celebrare degnamente Natale e soprattutto il nuovo anno, non servono petardi potentissimi e assordanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Materiale pirico che danneggia pure i nostri amici a quattro zampe visto che il rumore di migliaia di petardi illegali sparati incessantemente per ore diventa rischioso anche per loro. Da qui il messaggio che l’amministrazione comunale, attraverso il Sindaco Salvo Pogliese, può fare propria lanciando una campagna informativa nelle scuole in questi giorni. Conferenze dei servizi e tavoli tecnici per impedire ai giovani di fare uso di botti molto potenti e privi dei requisiti minimi di sicurezza", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento