Cronaca

Diventa operativo il braccialetto elettronico per il controllo degli arresti domiciliari

La decisione è in linea con l'orientamento del legislatore per il ricorso al carcere come extrema ratio, dando se possibile la preferenza agli arresti domiciliari, che potrebbero diventare la misura cautelare primaria grazie al controllo elettronico e decongestionare così le strutture carcerarie

Diventa ooerativo a Catania il braccialetto elettronico per il controllo delle persone ristrette agli arresti domiciliari. Lo ha disposto il presidente dell'ufficio Gip del Tribunale, Nunzio Sarpietro, che ha diramato a tutte le forze dell'ordine il provvedimento.

La decisione è in linea con l'orientamento del legislatore per il ricorso al carcere come extrema ratio, dando se possibile la preferenza agli arresti domiciliari, che potrebbero diventare la misura cautelare primaria grazie al controllo elettronico e decongestionare così le strutture carcerarie. Il braccialetto elettronico, a regime, comporterà un risparmio stimato di 60-70 milioni di euro l'anno in tutta Italia, grazie al disimpegno del persone delle forze dell'ordine dalla vigilanza sugli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diventa operativo il braccialetto elettronico per il controllo degli arresti domiciliari

CataniaToday è in caricamento