Domiciliari per “Nucciu ‘u mattuffu”: aveva investito auto della polizia

Nel mese di novembre era stato arrestato dopo un rocambolesco inseguimento tra le vie del centro, durante il quale aveva addirittura speronato un'auto della questura

Continua a far parlare di se Giacomo Maurizio Ieni, noto come “Nucciu ‘u mattuffu”, esponente del clan Pillera-Puntina in passato vicino alla gestione della discoteca 'Empire'. Nel mese di novembre era stato arrestato dopo un rocambolesco inseguimento tra le vie del centro, durante il quale aveva addirittura speronato un'auto della questura, dandosi poi alla fuga.

Ieri la squadra mobile, su ordine della Procura di Catania, ha notificato gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico proprio in relazione a questa vicenda, dopo l'appello presentato contro la precedente decisione del Gip, che lo aveva condannato in prima istanza al solo obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento