Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Bronte

Femminicidio di Bronte, l'assassino bloccato da un carabiniere fuori servizio

Il carabiniere, richiamato dalle urla dei vicini di casa, ha trovato Ada Rotini, 46 anni, già morta, in strada, in una pozza di sangue. Oggi, il comune di Bronte, insieme con le associazioni della cittadina etnea, ha organizzato, una fiaccolata "in memoria della vittima di femminicidio e contro ogni forma di violenza sulle donne

E' stato un carabiniere, fuori dal servizio e in licenza a Bronte, a bloccare Filippo Asero, 47 anni, dopo che si era inferto tre coltellate all'addome. Il militare ha immobilizzato l'uxoricida e chiamato il 112 tenendolo fermo fino all'arrivo del personale del 118. Il carabiniere, richiamato dalle urla dei vicini di casa, ha trovato Ada Rotini, 46 anni, già morta, in strada, in una pozza di sangue. Poi ha visto l'uomo tentare il suicidio e lo ha bloccato. Asero è ricoverato nell'ospedale Cannizzaro di Catania fuori pericolo ed è piantonato dai carabinieri.

Il momento in cui Ada Rotini viene uccisa dal marito potrebbe essere stato ripreso in maniera integrale da una telecamera di videorveglianza. Per questa ragione i carabinieri hanno acquisito, e stanno visionando, le registrazioni di alcuni sistemi di telecamera a circuto chiuso di un'abitazione nella zona del delitto.

Da una prima ricostruzione, Asero ha colpito l'ex moglie decine di volte con un coltello, quasi sgozzandola. La violenta aggressione è avvenuta davanti alla casa in cui avevano abitato insieme, in via Boscia. Lei si era recata lì per prendere degli effetti personali ed era in compagnia della sorella e dell’anziano per cui lavorava come badante, che sono rimasti ad aspettarla in auto. Ci sarebbe stato un tentativo di Asero di riconciliazione, ma respinto dalla moglie. L’uomo allora l’ha aggredita con violenza: sul corpo della donna ci sarebbero circa trenta coltellate. L’anziano, sceso dall’auto, ha tentato di fermare l’omicida, ma è stato ferito a un braccio.

Oggi, il comune di Bronte, insieme con le associazioni della cittadina etnea, ha organizzato, una fiaccolata "in memoria della signora Ada Rotini, vittima di femminicidio, e contro ogni forma di violenza sulle donne". Il corteo si radunerà davanti alla Villa Comunale, all'inizio del viale Catania, e alle ore 19 si muoverà lungo il Corso Umberto fino a piazza Spedalieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio di Bronte, l'assassino bloccato da un carabiniere fuori servizio

CataniaToday è in caricamento