Bronte: vertice con Joniambiente per migliorare la pulizia delle strade

Il sindaco di Bronte Pino Firrarello ha convocato un vertice con Joniambiente ed Aimeri Ambiente per risolvere gli annosi problemi che riguardano soprattutto lo spazzamento delle strade

Il giorno dopo un incendio alla postazione di emergenza della raccolta differenziata sita nei pressi del Centro comunale di raccolta di contrada Ss Cristo a Bronte, il sindaco di Bronte Pino Firrarello ha convocato un vertice con Joniambiente ed Aimeri Ambiente per risolvere gli annosi problemi che riguardano soprattutto lo spazzamento delle strade.

Se è vero, infatti, che ad incendiare i cumuli dei rifiuti in contrada Ss Cristo sarà stato qualche balordo, è vero anche che quella doveva essere esclusivamente una postazione di emergenza, ed invece si registra il via vai di auto che scaricano rifiuti addirittura non differenziati.

Ma il problema più importante sollevato dal sindaco di Bronte è stata l'efficacia del servizio di spazzamento nelle strade. Al vertice con il sindaco hanno partecipato il presidente della Joniambiente Francesco Rubbino con il componente del Cda Antonello Caruso, l'esperto del sindaco Pippo Pecorino, e funzionari del Comune di Joniambiente ed Aimeri che insieme con Firrarello hanno effettuato un lungo sopralluogo, perlustrando quasi tutte le stradine del centro e non. Alla fine è stato chiesta maggiore organizzazione da parte dei sorveglianti della Aimenri che sono quelli che devono organizzare il lavoro dei netturbini.

"I sorveglianti - ha affermato il sindaco - hanno la responsabilità del lavoro degli operatori. Non è possibile che girando per il paese io noti strade sporche". La Aimeri ha promesso di rendere trasparente il lavoro svolto, comunicando attraverso un responsabile le zone ed i vicoli spazzati ogni giorno. Programma accettato anche da Joniambiente, con Rubbino che ha sottolineato anche la necessità di convincere la gente a non sporcare. Sull'incendio del centro di emergenza l'assessore Biagio Petralia ha assicurato: "Con Joniambiente abbiamo già deciso che sarà posto all'interno dell'isola ecologica, impedendo ai balordi di incendiare i rifiuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento