Brt, individuato incrocio a rischio incidenti: l'appello del Codacons

Continuano i lavori della corsia protetta che collegherà Piazza Stesicoro con i Due Obelischi. L'associazione dei consumatori ha lanciato però un appello. Individuato, infatti, un punto critico nell'incrocio tra la Via Ala e la Via Cesare Beccaria

Continuano i lavori del Brt. La corsia collegherà Piazza Stesicoro con i Due Obelischi. Obiettivo: migliorare la viabilità cittadina. Il Codacons ha lanciato però un appello. Individuato, infatti, un punto critico nell'incrocio tra la Via Ala e la Via Cesare Beccaria. Franco Lionti, responsabile della viabilità e sicurezza stradale del Codacons, ha segnalato "il rischio di collisione tra veicoli proprio in corrispondenza del percorso Brt nel punto in cui attraversa la Via Cesare Beccaria"

L'appello rivolto all'amministrazione è quello di "intervenire con la massima urgenza possibile per evitare che all'incrocio tra le vie Ala e Cesare Beccaria possa accadere qualche tragedia stradale"

Il motivo contro il quale punta il dito l'associazione dei consumatori è uno: "L'assenza imperdonabile e indispensabile del segnale verticale di direzione obbligatoria a destra".

A causa di questo, i veicoli provenienti dalla stessa Via Ala - come spiega il Codacons - dopo l'esecuzioni dei lavori "anziché andare a destra su via Beccaria, come avveniva prima della realizzazione del percorso del Brt per la presenza del cordolo delimitante la preesistente aiuola,  la attraversano per andare diritto con il rischio di collisione con l’imponente flusso di  traffico transitante sulla stessa via Beccaria”

Si tratta del secondo punto critico individuato per la viabilità, in seguito all'avanzamento dei lavori della corsia protetta. L'appello della Codacons, infatti, arriva dopo il tempestivo intervento del Comune che ha rimosso una parte del cordolo lungo la corsia protetta della circonvallazione.

"Si sollecita - prosegue la nota dell'associazione - altresì, per migliorare le condizioni di sicurezza, la collocazione agli estremi della corsia del Brt di due paletti sormontati dal segnale di divieto di accesso e con il paletto di destra corredato,alla base,del segnale di direzione obbligatoria a destra. Per la pericolosità del sito sarebbe necessario installare telecamere di sorveglianza per dissuadere gli automobilisti “spetti” a compiere spericolate manovre, soprattutto di notte, che potrebbero causare vere e proprie tragedie"

"Al fine di migliorare le condizioni di sicurezza - conclude la nota del Codacons - del sito sarebbe molto utile ripristinare con apposite zone zebrate le vecchie superfici di ingombro, prima e dopo la corsia del BRT, dell’ex aiuola,.non escludendo l’eventuale installazione di new-jersey, metallici o in cemento, per evitare con più certezza i possibili impatti tra i veicoli che percorrono la via Cesare Beccaria e quelli che si immettono in essa provenienti da via Ala".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento