Bruciavano rifiuti a ridosso delle abitazioni: arrestati

I carabinieri di Biancavilla hanno fermato un 22enne e un 20ene, entrambi del posto, per incendio doloso e smaltimento illecito di rifiuti

I carabinieri di Biancavilla hanno arrestato un 22enne e un 20ene, entrambi del posto, responsabili di incendio doloso in concorso e di raccolta e smaltimento illecito di rifiuti. Nel corso di un servizio di perlustrazione l’attenzione dei militari è stata attirata da una densa colonna di fumo proveniente da via Dell’Uva. Giunti sul posto, hanno sorpreso i due giovani che stavano incendiando rifiuti di varia natura tra i quali elettrodomestici, parti di autovetture e bombole già svuotate del gas. L’area, in particolare, era stata trasformata dai due arrestati in una discarica abusiva, situata proprio a ridosso delle abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento