Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Buco di bilancio, un difetto di notifica fa slittare il processo all'ex sindaco Bianco e alla sua Giunta

Sono complessivamente 29 le persone che il 20 gennaio del 2022 dovranno comparire nell'aula Famà di piazza Verga davanti alla prima sezione del Tribunale monocratico. Nel procedimento si sono costituiti come parti civili il Comune di Catania, la Cgil e l'Ugl

Rinviata la prima udienza del processo all'ex sindaco di Catania Enzo Bianco, la sua giunta in carica tra il 2013 e il 2018 e l'allora collegio dei revisori di conti nell'ambito del procedimento per il buco di bilancio del Comune del capoluogo etneo, che è in dissesto finanziario. Un difetto di notifica, come riporta l'Ansa, ha fatto scattare il rinvio.

Sono complessivamente 29 le persone che il 20 gennaio del 2022 dovranno comparire nell'aula Famà di piazza Verga davanti alla prima sezione del Tribunale monocratico. Nel procedimento si sono costituiti come parti civili il Comune di Catania, la Cgil e l'Ugl. La Procura contesta agli imputati il falso ideologico per avere, tra l'altro, "falsamente attestato la veridicita' delle previsioni di entrata" anche se "consapevoli della loro sovrastima" e per avere "dolosamente omesso l'iscrizione nell'atto contabile di somme sufficienti a finanziare gli ingenti debiti fuori bilancio".

L' inchiesta si è basata su indagini del nucleo di Polizia economica finanziaria della guardia di finanza di Catania. E' coordinata dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall'aggiunto Agata Santonocito e dai sostituti Fabio Regolo e Fabio Saponara. Atti dell'inchiesta sono stati trasmessi anche alla Corte dei conti della Sicilia davanti alla quale e' pendente un altro procedimento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buco di bilancio, un difetto di notifica fa slittare il processo all'ex sindaco Bianco e alla sua Giunta

CataniaToday è in caricamento