Cronaca

Scovato un deposito di armi clandestine a casa di un 21enne a Gravina

Le armi saranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per verificarne l'eventuale utilizzo in episodi criminali

I Carabinieri  di Gravina di Catania, a conclusione di attività info-investigativa, hanno fatto scattare un vero e proprio blitz nella zona di Via Carrubbella dove sono state effettuate numerose perquisizioni ed in una di queste, nella residenza di un pregiudicato catanese, sono state rinvenute e sequestrate numerose armi da fuoco. 

I militari hanno scoperto un mini-bunker, ricavato in una vano sottoscala, che come unico accesso si serviva di un finto mobile, trasformato in porta d’ingresso al locale celato. Il proprietario, il 21enne P.G., è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza, con l’accusa di detenzione illegale di armi - anche clandestine e modificate - e munizioni. Le armi saranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per verificarne l’eventuale utilizzo in episodi criminali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scovato un deposito di armi clandestine a casa di un 21enne a Gravina

CataniaToday è in caricamento