menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buon 2016, solo notizie belle per ricordare l'anno appena trascorso!

Con l'augurio di uno splendido 2016, vogliamo scrivere il primo articolo dell'anno ricordando solo notizie belle del 2015 e i grandi successi raggiunti da CataniaToday. 11.153.596 sono stati, infatti, i lettori che ci hanno seguito. 130 mila persone che, sulla nostra pagina Facebook, hanno contribuito con i loro contenuti, che hanno commentato, che hanno condiviso foto e video. Numeri raddoppiati che ci riempiono d'orgoglio e ci fanno amare questo lavoro

Con l'augurio di uno splendido 2016, vogliamo scrivere il primo articolo dell'anno ricordando solo notizie belle del 2015 e i grandi successi raggiunti da CataniaToday. 11.153.596 sono stati, infatti, i lettori che ci hanno seguito. 130 mila persone che, sulla nostra pagina Facebook, hanno contribuito con i loro contenuti, che hanno commentato, che hanno condiviso foto e video. Numeri raddoppiati che ci riempiono d'orgoglio e ci fanno amare questo lavoro.

I fatti di cronaca che hanno segnato il 2015 di Catania e dei comuni della provincia, sono molti. 12 mesi appena trascorsi che vogliamo ripercorrere attraverso gli eventi più significativi, pochi ma buoni.

Vogliamo cominciare con l'ETNA che 'dipinge' i nostri paesaggi, che condiziona i nostri voli, che sembra volerci abbracciare al rientro da un viaggio o quando si rientra nella propria città perchè costretti a vivere fuori.  ‘A muntagna: è appunto lei - perchè per i catanesi il vulcano è femminile - che guida in città gli sguardi. L'ultima eruzione è stata un grande spettacolo con un evento tra i più potenti fra quelli registratisi negli ultimi anni: una vera e propria fontana di lava quella eruttata dal cratere Voragine, con giganteschi pennacchi di fumo e cenere e con l’incredibile fenomeno dei fulmini vulcanici: un evento piuttosto raro causato dallo sfregamento delle particelle di cenere nella nube. Il materiale piroclastico, spostato dal vento, ha raggiunto numerosi centri, ricadendo ben oltre la Sicilia. Fino in Calabria.

Il porto di Catania ha 'cambiato' un po' pelle con STREET ART SILOS. Si è rivestito d'arte. Oltre 10mila mq di superficie al servizio della creatività. A lavoro Okuda, Rosh333, Microbo, Bo130, Danilo Bucchi, Vlady Art e Interesni Kazki. A seguire il portoghese Vhils: il più grande murales del mondo e al tempo stesso il più intrigante sguardo sul mare che sia mai stato dipinto: è il dono della Fondazione Terzo Pilastro alla città di Catania e a tutta la Sicilia.

Dopo mesi di lavoro, il restauro della FONTANA DELL'AMENANO, conosciuta dai catanesi come "acqua 'o linzolu". La statua, costruita nel 1867 dal maestro napoletano Tito Angelini in marmo di Carrara, è stata finalmente restituita in tutto il suo splendore ai catanesi. 

Sono stati raggiunti grandi risultati anche sul versante dei reati contro l'economia, in materia fallimentare e contro la criminalità organizzata. "Credo siano stati anni proficui e sono contento di quello che è stato fatto", il messaggio di  congedo del procuratore della Repubblica GIOVANNI SALVI che ha lasciato Catania per ricoprire a Roma il nuovo incarico di procuratore generale. Quattro anni di giustizia catanese 'firmata Salvi' con operazioni e vittorie. La Direzione distrettuale antimafia guidata da Salvi ha raggiunto importanti risultati contro i più importanti clan catanesi: dai Santapaola ai Cappello, dai Pillera Puntina ai Laudani, dai Cursoti Milanesi ai Mazzei. E noi vogliamo dire Grazie!

Consapevoli che le notizie belle sono state molte e che ne abbiamo riportate solo alcune, vogliamo concludere con la notizia di Catania prima tra le dieci città italiane META DI UN WEEKEND ALL'INSEGNA DELL'ARTE consigliate da Vanity Fair in un articolo di Fabiana Salsi. La città è così descritta: il centro è Patrimonio Unesco e sono almeno tre le tappe di un weekend perfetto. Il tour classico da piazza Duomo, per visitare la Cattedrale di Sant'Agata e la fontana dell'elefante simbolo della città, fino al settecentesco Giardino Bellini lungo la via Etnea. La seconda tappa in un luogo fuori dai soliti tour: il Monastero di San Nicolò l'Arena, uno dei monasteri benedettini più grandi d'Europa. La terza: "Chagall Love and Life", la mostra che racchiude alcune tra le più belle opere dell'artista ospitata al Castello Ursino.

Non rimane che farvi gli auguri. AUGURI dalla redazione di CataniaToday: buon 2016 da Daria Raiti, Davide Campagiorni, Andrea di Grazia e Flavio Sirna! 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento