Cala drasticamente la produzione di miele, è allarme a Zafferana

Una situazione aggravata a causa del focolaio di Aethina Tumida, riscontrata negli alveari di altri comuni e che ha generato l’aumento delle importazioni dall'estero

“Tutelare un’eccellenza della produzione agricola del territorio etneo, anche verificando se sussistano le condizioni per proclamare lo stato di calamità a causa delle condizioni climatiche della scorsa primavera che hanno generato un drastico calo della produzione di miele”. A chiederlo con un’interrogazione parlamentare rivolta al ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina è il deputato nazionale del Partito Democratico Giuseppe Berretta. “

La produzione di miele rappresenta una delle specificità del territorio siciliano ed in particolare etneo: ci sono comuni montani, come Zafferana, che hanno saputo trasformare questa specificità in grande opportunità di lavoro e sviluppo” sottolinea Berretta. “L'azienda Miele di Sicilia di Zafferana etnea rappresenta un'eccellenza produttiva nel settore – prosegue il deputato del PD – Purtroppo però la produzione delle tipologie di miele Zagara di Agrumi, Sulla e Millefiori, è venuta meno per l'anno in corso a causa di una siccità prolungata, di temperature critiche durante la fioritura degli agrumi e della presenza di frutti pendenti durante la fase di fioritura”.

Una situazione aggravata a causa del focolaio di Aethina Tumida riscontrata negli alveari di altri comuni e che ha generato l’aumento delle importazioni dall'estero, anche da paesi in cui vengono permesse le coltivazioni geneticamente modificate. Per questo Berretta chiede al ministro Martina di intervenire “per tutelare questa eccellenza della produzione agricola del territorio etneo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento