menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce a calci e pugni la convivente e il figlio neonato: arrestato 26enne

Provvidenziale l’arrivo dei militari che hanno scongiurato il peggio accertando che la donna, una connazionale di 25 anni,  ed il figlio neonato, poco prima, erano stati aggrediti dal 26enne, per futili motivi, a calci e pugni

I carabinieri della stazione di Calatabiano hanno arrestato in flagranza un 26enne, originario della Romania, per maltrattamenti e lesione personale. Stanotte, i carabinieri, su telefonata al 112 da parte di un vicino che segnalava una lite in atto in un appartamento, sono intervenuti nell’abitazione del giovane, trovando e bloccandolo dentro casa, in un evidente stato di agitazione sotto gli effetti di una presumibile ebrezza alcolica mentre inveiva e minacciava la convivente.

Provvidenziale l’arrivo dei militari che hanno scongiurato il peggio accertando che la donna, una connazionale di 25 anni,  ed il figlio neonato, poco prima, erano stati aggrediti dal 26enne, per futili motivi, a calci e pugni. Le vittime sono state trasportate e medicate all’Ospedale di Taormina e per le lesioni subite giudicate guaribili rispettivamente in 10 e 6 giorni.  L’arrestato è stato associato nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento