Calci e pugni alla moglie per gelosia: arrestato pregiudicato 42enne

I carabinieri sono stati allertati da un vicino di casa che ha udito le urla della donna

I carabinieri del Nucleo Radiomobile del comando provinciale hanno arrestato un pregiudicato catanese di 42 anni, poiché ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Sembra che dietro la vile aggressione ci siano motivi di eccessiva gelosia che l’altra sera hanno offuscato la mente dell’uomo il quale, dopo una lite verbale, condita da epiteti irripetibili, ha iniziato a colpire con calci e pugni la moglie, sua coetanea, fino ad afferrarla per i capelli e trascinarla sul pavimento di casa. La provvidenziale richiesta di aiuto al 112, formulata da un vicino di casa che ha udito le urla della donna, ha consentito l’intervento sul posto dell’equipaggio di una gazzella che ha bloccato in tempo ed ammanettato l’energumeno. La vittima, chiaramente provata, ha rifiutato ogni tipo di cura medica. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari nell’abitazione della madre.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Come costruire un barbecue fai-da-te

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Ritrovato lo studente Peppe Cannata, si trovava a Modica

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Sezione "catturandi", eseguiti 9 ordini di carcerazione

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento