Call Center, vertenza Qé: 600 lavoratori a rischio

I dipendenti del call center scenderanno in piazza venerdì 23 settembre con un corteo che partirà da piazza Roma

 Venerdì 23 settembre manifestazione e corteo dei lavoratori  del call center Qè di Paterno. La protesta organizzata daSlc Cgil e Fiste CIisl partitrà da piazza Roma alle 9.30 È previsto un corteo con sit-in e presidio che terminerà davanti palazzo dell'Esa.  Sono seicento i  lavoratori rischiano di entrare nel tunnel della precarietà sociale ed economica con un conseguente impoverimento del nostro territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Davide Foti, segretario generale SLC CGIL e Antonio D'Amico, segretario generale Fistel Cisl: "Sarà una giornata di protesta delle lavoratrici e dei lavoratori del call center per sollecitare le istituzioni locali, regionali e nazionali ad una seria e netta presa di posizione. È infatti necessario che si arrivi all'apertura di un 'tavolo di crisi' al Ministero dello Sviluppo Economico. Invitiamo tutti i parlamentari nazionali e regionali, sindaci delle provincie catanesi e il sindaco della città metropolitana di Catania, a dare un segnale di vicinanza e solidarietà non solo partecipando alla manifestazione, ma anche impegnandosi in prima linea con atti concreti che portino soluzioni di continuità occupazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento