Caltagirone: 15 comuni senza la squadra dei vigili del Fuoco

Il Sindaco di Caltagiorne denuncia la preoccupante situazione che vede 15 comuni del territorio Calatino privi di vigili del fuoco,durante la notte, poichè dirottati nel Cara di Mineo

Vigili del fuoco

L'unica squadra di vigili del fuoco a presidio di tutte le comunità del Calatino viene dirottata, nel corso della notte, all'interno del Cara di Mineo, e l'intero territorio resta sguarnito”. E' il grido d'allarme del sindaco di Caltagirone, Francesco Pignataro, che si è rivolto al nuovo prefetto di Catania, Francesca Cannizzo, confidando nel suo autorevole intervento. 

La situazione del Cara di Mineo continua ad interessare il territorio Calatino. Seppur le proteste da parte degli immigrati si sono calmate il Villaggio della solidarietà che ospita gli extra comunitari, rimane sotto sorveglianza di giorno e in particolare di notte.

Desidero evidenziarle – scrive Pignataro - un problema riconducibile al Cara di Mineo e all'esigenza di assicurare la presenza costante dei vigili del fuoco. Ebbene, a questa  condivisibile necessità si è fatto fronte allocando, all'interno del Cara, nel corso della notte, l'unica squadra dei vigili del fuoco del Distaccamento di Caltagirone, con il risultato che il vasto territorio comprendente Caltagirone e gli altri centri del Calatino (specie quelli che si trovano sul versante opposto all'ubicazione del Centro) viene lasciato sguarnito. L'insorgere di incendi, assai probabile nel periodo estivo, diventa quindi fonte di pericoli ancora più gravi a causa di un'inadeguata tempistica, dovuta alla notevole distanza dei luoghi da raggiungere da parte della squadra che staziona nel Cara.

Credo che tutto ciò sia inaccettabile, perchè contrasta con la sicurezza delle comunità del comprensorio e con quanto previsto in termini di incrementi del servizio con il protocollo sulla sicurezza firmato dal ministro Maroni e dai 15 comuni del calatino. L'opportuna presenza dei vigili del fuoco nel cosiddetto non può essere assicurata penalizzando le popolazioni del Calatino e sottraendo loro l'unico presidio esistente.
Sono certo
conclude il sindaco di Caltagirone - che Ella vorrà prendere in seria considerazione questa mia richiesta d'intervento, valutando appieno come la questione – Mineo vada risolta attraverso un potenziamento di uomini e mezzi che garantisca l'esistenza sia di una squadra ad hoc per la struttura menenina, sia della squadra che, a Caltagirone, costituisce l'unico, indispensabile dispositivo di soccorso”.   
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Catania dove trovare sconti e fare affari

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

Torna su
CataniaToday è in caricamento