Cronaca Caltagirone

Caltagirone, allarme spazzatura: camion fermi e netturbini senza paga

L'assessore comunale all'Ambiente Enzo Gozza, ha inoltrato due esposti: uno alla Procura della Repubblica di Caltagirone e l'altro all'Ufficio Territoriale del Governo di Catania

La turistica città di Caltagirone è sommersa dalla spazzatura. La mancata raccolta dei rifiuti è causata da due problemi: lo sciopero effettuato dai netturbini per il mancato pagamento degli stipendi e l’assenza dei libretti di circolazione di alcuni mezzi della Aimeri – società di raccolta dei rifiuti- che per questo motivo da giorni sono fermi.

L'assessore comunale all'Ambiente Enzo Gozza, ha inoltrato due esposti, uno alla Procura della Repubblica di Caltagirone e l’altro all'Ufficio Territoriale del Governo di Catania.

La denuncia nei confronti della ex Kalat Ambiente - che coordina gli interventi sul territorio del Calatino-Sud Simeto - è stata formalizzata per "mancato espletamento e sospensione del servizio di pubblica utilità". Il servizio di raccolta della spazzatura è in una fase di stallo, mentre gli operatori non ricevono i sacchi per la raccolta e il carburante per gli automezzi non è acquistato.

Inoltre, i lavoratori della Aimeri hanno annunciato, per mercoledì, un’ulteriore giornata di astensione lavorativa che aumenterà i disagi della popolazione.

Dal Comune, invece, non arrivano segnali positivi. Finché non si avranno entrate economiche, l'ente non potrà onorare i crediti che ammontano a quasi nove milioni di euro vantati da Kalat Ambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caltagirone, allarme spazzatura: camion fermi e netturbini senza paga

CataniaToday è in caricamento