Caltagirone, spaccia droga in un giardino pubblico: nigeriano arrestato

I poliziotti hanno sorpreso un uomo che stava fumando una "canna" e che ha dichiarato di averla comprata da uno spacciatore nigeriano

Un nigeriano, O.O di 19 anni, è stato arrestato dai poliziotti di Caltagirone per spaccio di droga. Gli agenti hanno sorpreso, in via Minosse, un uomo che fumava marijuana, riferendo di averla comprata poco prima da una persona di colore che si trovava all'interno di un giardino pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti, dopo aver denunciato l'uomo per uso personale di droga, hanno rintracciato lo spacciatore che aveva con sè altri 5 grammi di marijuana. La stessa sostanza è stata ritrovata anche nella comunità dove il giovane nigeriano era ospitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento