Sgominata banda a Caltagirone: furti in appartamenti, bar e spaccio di droga

Un vasto blitz dei carabinieri ha portato all'arrestato 16 persone, 6 in carcere e 10 agli arresti domiciliari, tra Grammichele, Caltagirone, Vizzini e Milano

Sgominata un'organizzazione formata da 16 persone dedita allo spaccio di droga e ai furti nelle abitazioni e nelle attività commerciali. I carabinieri di Caltagirone, su richiesta della procura calatina, insieme ai militari di Vizzini e di Milano stamattinaa hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa del GIP presso il Tribunale calatino, nei confronti di 16 soggetti (6 in carcere e 10 agli arresti domiciliari) residenti a Grammichele, Caltagirone, Vizzini e Milano, ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di una serie di furti aggravati ai danni di attività commerciali e di civili abitazioni.

I furti nelle attività commerciali e nelle abitazioni

Il provvedimento scaturisce dalle risultanze dall’indagine “Dalton”, condotta dai carabinieri di Caltagirone tra il mese di settembre 2015 ed il mese di maggio 2016, periodo in cui nella “città esagonale” si era registrata una forte recrudescenza di fenomeni delittuosi particolarmente efferati. Grazie ad attività tecniche, dinamiche e di osservazione, è stato possibile individuare i responsabili di un tentato furto ad un bar di Caltagirone e risalire agli autori di un furto in abitazione e di un tentato furto di una colonnina “self-service” di un distributore di carburante di Grammichele.

Lo spaccio di droga nei comuni etnei

Diverse sono invece le ipotesi contestate di detenzione e spaccio di marijuana, hashish e cocaina nei comuni di Grammichele, Vizzini, Palagonia e Caltagirone, attraverso le quali è stato possibile definire la struttura ed i ruoli dei membri nell’ambito del gruppo malavitoso.

La complessa attività ha consentito inoltre di eseguire un fermo di indiziato di delitto a carico di quattro soggetti ritenuti responsabili di ricettazione e rapina ai danni di un anziano nell’agro di Licodia Eubea; un arresto per furto aggravato di materiale edile all’interno di un’abitazione in Grammichele;  un fermo di indiziato di delitto a carico di 5 soggetti intenti a pianificare un omicidio nel comune di Grammichele per frizioni legate alla gestione delle attività di spaccio; un ulteriore provvedimento restrittivo a carico di tre soggetti per una rapina pluriaggravata ai danni di una coppia di anziani coniugi di Grammichele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento