menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campagne di Caltagirone, agente penitenziario si toglie la vita

Sposato e padre di due figlie di 13 e 17 anni. Un uomo di 46 anni, in servizio come agente penitenziario nella casa circondariale del carcere Bicocca, al momento del triste gesto si trovava nelle campagne di Caltagirone a bordo della sua macchina

Si è tolto la vita all'età di 46 anni. Protagonista del triste gesto un poliziotto in servizio nella casa circondariale del carcere Bicocca. Al momento della morte, avvenuta nel primo pomeriggio, l'uomo si trovava nelle campagne di Caltagirone, a bordo della sua macchina.

A dare la notizia il sindacato autonomo polizia penitenziaria e l'Osapp. "Sembra davvero non avere fine il mal di vivere che caratterizza gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria, uno dei cinque Corpi di Polizia dello Stato italiano" dice Donato Capece, segretario generale del Sappe che ricorda come "nel 2014 furono 10 i casi di suicidio nelle file della Polizia Penitenziaria".

Ancora oscure le cause che hanno portato l'uomo, sposato e padre di due figlie di 13 e 17 anni, al tragico gesto, ma Capece sottolinea come sia importante "evitare strumentalizzazioni ma fondamentale e necessario è comprendere e accertare quanto hanno eventualmente inciso l'attività lavorativa e le difficili condizioni lavorative nel tragico gesto estremo posto in essere dal poliziotto".

"E' arrivato il momento che il nuovo Capo del Dipartimento cominci seriamente ad affrontare i problemi del Corpo e dei suoi uomini, perchè adesso più che mai è diventato sempre più complicato, anche sotto l'aspetto psichico, fare il Poliziotto Penitenziario nelle carceri italiane", dice il segretario generale aggiunto dell'Osapp Domenico Nicotra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento