Cade da scalinata durante gita scolastica, dodicenne fuori dal coma

Il ragazzino, che frequenta la scuola media Cipolla, era con i compagni a Caltagirone quando è caduto sbattendo la testa. E' stato portato con l'elisoccorso a Villa Sofia, è nel reparto di Neurorianimazione ma adesso respira autonomamente

Migliorano le condizioni del ragazzino palermitano rimasto gravemente ferito mentre era in gita scolastica a Caltagirone. "Il dodicenne si trova ricoverato nel reparto di Neurorianimazione di Villa Sofia, diretto da Paolino Savatteri - spiegano dall'ospedale - e da qualche ora ha iniziato a respirare autonomamente e non è più in coma farmacologico. La prognosi resta però riservata".

L'adolescente frequenta la scuola media Cipolla e si trovava in gita scolastica. Durante la visita della Scalinata di Santa Maria del Monte è caduto battendo violentemente la testa. Compagni e insegnati hanno allertato il 118, che è intervenuto sul posto con l’elisoccorso. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, gli accertamenti hanno rilevato "piccole emorragie diffuse" e la frattura della mandibola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento