Caltagirone, in arrivo 47 mila cartelle per 23 milioni di euro di tributi non pagati

Sarà possibile richiedere la rateizzazione per un massimo di 72 rate. Aperto anche uno sportello per aiutare i contribuenti nel sanare la propria posizione

Già in questi giorni dal palazzo comunale di Caltagirone stanno partendo migliaia di lettere per riscuotere tributi non pagati negli ultimi anni. La cifra totale ammonta a 23 milioni di euro. La cifra resa nota dal Comune comprende le sanzioni, gli interessi e le spese postali. Di questa cifra 12 milioni sono riconducibili al mancato pagamento della tassa dei rifiuti e 11 milioni per il mancato pagamento dell'Ici-Imu negli ultimi cinque anni.

40 mila cartelle arriveranno entro il 30 ottobre, mentre già sono 7 mila quelle notificate. Il provvedimento nasce anche dall'esigenza di redigere l’ipotesi del bilancio stabilmente riequilibrato per gli anni 2012/2016.

“Oggi più che mai – dichiara l’assessore al Bilancio Massimo Giaconia - di fronte alla costante riduzione di risorse provenienti da Stato e Regione, nonché alle nuove disposizioni legislative in materia di contabilità comunale che prevedono di poter spendere le somme effettivamente incassate, al Comune si impone una particolare responsabilità nel garantire, attraverso la riscossione dei tributi, servizi indispensabili per gli stessi cittadini, anche nel rispetto di coloro che dimostrano un alto senso civico e che risultano adempienti nei pagamenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per pagare ci sarà la possibilità di rateizzare quanto dovuto. Le rate, di almeno 100 euro al mese, possono raggiungere un massimo di 72 in base all’entità del debito. Il regolamento è consultabile sul sito del comune di Caltagirone. “Abbiamo previsto - dichiara il sindaco Gino Ioppolo - la possibilità di rateizzazioni e compensazioni e attivato un nuovo servizio di front office dedicato a coloro che desiderano ricevere informazioni sugli avvisi di accertamento e assistenza nella compilazione della modulistica. Uno strumento concreto – conclude il sindaco – per facilitare e supportare i cittadini, nella cui sensibilità e collaborazione confidiamo. Dalle malattie gravi, infatti, si guarisce solo con cure decise”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento