Caltagirone, il Comune “difende” l'azienda Ortogel e i lavoratori

Il consiglio comunale ha inviato alle autorità nazionali e regionali un documento che qualifica il "pastazzo" come alimento zootecnico, escludendolo dal novero dei rifiuti solidi speciali

Il consiglio comunale di Caltagirone ha approvato all'unanimità un ordine del giorno sulla grave situazione di paralisi occupazionale dei lavoratori dell'Ortogel, la fabbrica della zona industriale del calatino sequestrata dalla magistratura per presunti reati in materia ambientale riguardanti lo smaltimento degli scarti della lavorazione degli agrumi, il cosiddetto “pastazzo”.

Nel documento, che sarà inviato alle autorità nazionali e regionali, si fa riferimento a una circolare regionale che qualifica il pastazzo come alimento zootecnico, escludendolo dal novero dei rifiuti solidi speciali e si auspica “la prosecuzione dell'attività aziendale e delle condizioni per il mantenimento del lavoro”, invitando i governi nazionale e regionale “ad attivarsi affinché si faccia chiarezza sulla normativa riguardante il sottoprodotto della trasformazione agrumicola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento