Caltagirone, dai domiciliari in carcere: sei mesi di reclusione per furto

Il provvedimento è stato adottato a seguito dell’inefficacia dell’ordinanza con la quale gli era stata concessa la misura alternativa alla detenzione

Nella giornata di ieri, personale del commissariato di Caltagirone ha notificato ed eseguito nei confronti di C.R, un’ordinanza con la quale è stata revocata la sospensione di un ordine di esecuzione per la carcerazione.

Il provvedimento è stato adottato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Enna, a seguito dell’inefficacia dell’ordinanza con la quale gli era stata concessa la misura alternativa alla detenzione.

L’uomo deve espiare una pena residua di sei mesi di reclusione per furto. Dopo le formalità di rito C.R. è stato condotto presso la casa circondariale di Caltagirone per l’espiazione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Coronavirus, in Sicilia 1.913 nuovi casi e 40 morti: a Catania +486 contagi

Torna su
CataniaToday è in caricamento