Caltagirone, omicidio romeno: confessano i due assassini

"Soldi e donne" il movente che ha spinto i due criminali, un ragazzo di 23 anni e un uomo di 33, a fracassare la testa di Vebastian Andrioiu

Hanno confessato i due assassini di Vebastian Andrioiu, il romeno di 43 anni ucciso a colpi d'ascia a Caltagirone. “Soldi e donne” il movente che ha spinto i due criminali, un ragazzo romeno di 23 anni e un uomo di 33, a fracassare la testa della vittima.

I due, in sede di interrogatorio, hanno rilasciato dichiarazioni spontanee e sono adesso in stato di fermo.

L’OMICIDIO - Il cadavere - con la testa fracassata - è stato scoperto dalla polizia che ha subito avviato le indagini. L’omicidio è accaduto due notti fa, intorno all'una, in contrada Casabaida ad Agro di Granieri a Caltagirone.  A dare l'allarme alcune persone che si sono accorte del cadavere riverso a terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento