menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caltagirone, la replica dell'Asp: "Un solo feto documentato da ecografia e tracciato"

"E' inaudito immaginare che un'intera equipe complotti per far 'sparire' un neonato dopo un parto cesareo" ha scritto l'Asp di Catania in una nota ufficiale

"La notizia della presunta sparizione di un neonato, figlio di una donna nigeriana, dopo un presunto parto gemellare avvenuto all’Ospedale di Caltagirone, richiede immediate e chiare precisazioni, a tutela dell’Istituzione sanitaria interessata, degli operatori e nel rispetto dovuto per la giustizia e la verità" scrive l'Asp di Catania, in seguito alla denuncia di una migrante di 25 anni ospite del Cara di Mineo, che il 9 dicembre scorso ha dato alla luce una bambina, sostenendo però di essere incinta di due gemelli.

La cartella clinica è stata sequestrata dalla Magistratura e le indagini faranno luce sull’accaduto. "Abbiamo anche avviato una indagine interna sui fatti. La vicenda,  - continua l'Asp etnea - così com’è raccontata, ha dell’inverosimile. È inaudito immaginare che un’intera equipe di operatori, almeno nove, complottino per far 'sparire' un neonato dopo un parto cesareo, con anestesia spinale, eseguito su una donna. Le prime risultanze delle verifiche interne già avviate, nel rispetto delle indagini in corso da parte della magistratura, documentano che la paziente, che non parla italiano, è giunta al pronto soccorso dell’ospedale di Caltagirone alle ore 10.09, per algie pelviche in gravidanza alla fine della 40^ settimana di gestazione. È stata quindi trasferita per consulenza all’UOC di Ginecologia e Ostetricia, dove è stata sottoposta a visita e agli accertamenti dovuti, secondo le procedure previste"1.

"Sono stati eseguiti ecografia - che documenta la presenza di feto singolo, con sviluppo corrispondente alla 40^ settimana di gestazione - e tracciato cardiotocografico . Durante il monitoraggio cardiotocografico, - conclude l'Asp-  date le alterazioni del tracciato, si è reso necessario intervenire con taglio cesareo in emergenza. Alle ore 12.05 la donna ha dato alla luce, con parto cesareo eseguito in anestesia spinale, un neonato, maschio, di 3,570 kg".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento