Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Caltagirone, rilancio economico: previsti diversi lavori pubblici

Il sindaco Gino Ioppolo ha siglato il patto con i rappresentanti sindacali nell'ambito di lavori pubblici ed edilizia privata

Siglato il patto tra il sindaco Gino Ioppolo e i rappresentanti dei sindacati nell'ambito dei lavori pubblici e dell'edilizia privata. Caltagirone lancia così la sua ricetta per il rilancio economico che prevede la realizzazione di alcune opere come il I lotto della “Libertinia”, progetto definitivo entro giugno 2017, i lavori, per 8,6 milioni di euro, relativi al completamento funzionale per l’allestimento museale dell’immobile di Sant’Agostino, che diventerà la sede del museo regionale della ceramica, il completamento della rete fognaria per 2 milioni e ottocentomila euro, il consolidamento del quartiere del centro storico Santo Stefano di 3,5 milioni che contempla la regimentazione delle acque superficiali e la messa in sicurezza idrogeologica e i lavori nelle scuole (380mila euro per l’istituto “Giorgio Arcoleo”).

Prioritaria per il primo cittadino di Caltagirone la fuoriuscita dal dissesto formale e i tre livelli di operatività su cui il Comune è impegnato: “Uno ordinario – ha spiegato -, con il frequente impegno di maestranze del Comune; uno straordinario, mettendo in campo tutti i progetti disponibili; uno strategico, finalizzato al consolidamento e al recupero del centro storico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caltagirone, rilancio economico: previsti diversi lavori pubblici

CataniaToday è in caricamento