rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Caltagirone

Caltagirone, via libera dal Consiglio a rateizzazione dei tributi

Si rende così possibile, al contribuente che si trovi in una situazione temporanea di obiettiva difficoltà economica, la rateizzazione del debito anche a 50 euro al mese per un massimo di 60 rate mensili

Il Consiglio comunale, nel corso della seduta di ieri sera, ha dato il via libera al regolamento per la disciplina delle rateizzazioni e delle compensazioni per il pagamento dei tributi locali, proposto dall’Amministrazione, così come modificato attraverso un emendamento del consigliere Aldo Grimaldi, fatto proprio dalla stessa Amministrazione, con il quale si eleva da una a due il numero di rate il cui mancato pagamento comporti l’automatica decadenza dalla rateizzazione concessa.

“Si va incontro – ha detto il primo cittadino, Fabio Roccuzzo – alle esigenze dei ceti meno abbienti e, nel contempo, ci si dota di uno strumento utile ad accrescere le entrate del Comune”. Il regolamento disciplina la concessione di rateizzazioni per il pagamento di avvisi di accertamento, avvisi di accertamento esecutivi e ingiunzioni di pagamento di natura tributaria ed extratributaria. Rende possibile, al contribuente che si trovi in una situazione temporanea di obiettiva difficoltà economica, la rateizzazione del debito anche a 50 euro al mese per un massimo di 60 rate mensili.

In apertura alcune comunicazioni avevano modificato il panorama politico – consiliare, con la fuoriuscita di Marco Failla, Giuseppe Rabbito (comunicazione congiunta, la loro) e di Aldo Grimaldi dal gruppo “Uniti per il Centrodestra (i tre sono entrati a far parte del Gruppo misto) e la costituzione del gruppo “Movimento per la nuova autonomia”, che ha indicato in Ivana La Pera la presidente e in Francesco Caristia il vicepresidente, mentre gli altri due componenti sono Francesco Alparone e Filippo Cillia. Il sindaco Roccuzzo aveva poi risposto a Vincenzo Di Stefano (che aveva evidenziato la necessità di ricordare i tanti caltagironesi illustri, dando atto all’esecutivo di sensibilità) e Selenia Tutone (che aveva chiesto interventi per la grata divelta di un tombino in via Madonna della Via), annunciando le iniziative del caso. L’assise tornerà a riunirsi alle 20 di mercoledì 23 marzo per proseguire la trattazione dei punti all’ordine del giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caltagirone, via libera dal Consiglio a rateizzazione dei tributi

CataniaToday è in caricamento