Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Etna cambia volto: vulcanologi Ingv spiegano cosa succede dopo le eruzioni

Marco Neri e Boris Behnke illustrano i cambiamenti morfologici

 

Tutti i vulcani attivi modificano il proprio "volto" nel corso degli anni, soprattutto nell’area sommitale in corrispondenza delle bocche eruttive. Ma l’Etna, il vulcano più grande d’Europa, ne detiene il primato. Cento anni fa aveva un unico cratere centrale. Oggi se ne contano almeno quattro, anzi cinque, se consideriamo l’ultimo nato di oltre 300 metri di altezza, il nuovo cratere di Sud-Est. Ma non finisce qui. A svelare i tanti volti dell’Etna, due vulcanologi dell’osservatorio etneo, Boris Behncke e Marco Neri.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento