Campagna contro il randagismo, a Santa Maria Goretti microchippati 32 cani

Presenti, oltre ai tanti volontari, l'assessore Rosario D'Agata, il presidente della Circoscrizione Gabriele Giacalone insieme a numerosi consiglieri, il consulente del sindaco Enzo Bianco per il randagismo, Gabriella Barchitta, il direttore del Settore veterinario dell'Asp 3 Emanuele Farruggia, il presidente dell'Enpa Cataldo Paradiso e il vicepresidente Stefania Raineri

Continua la campagna per l'applicazione gratuita dei microchip ai cani organizzata da Comune di Catania, Dipartimento di Prevenzione Veterinaria dell'Asp, Enpa (Ente nazionale protezione animali) e Nuova Entra che si è svolto ieri in piazza San Giuseppe a Santa Maria Goretti.

Sono, infatti, stati microchippati 32 cani. Presenti, oltre ai tanti volontari, l'assessore Rosario D'Agata, il presidente della Circoscrizione Gabriele Giacalone insieme a numerosi consiglieri, il consulente del sindaco Enzo Bianco per il randagismo, Gabriella Barchitta, il direttore del Settore veterinario dell'Asp 3 Emanuele Farruggia, il presidente dell'Enpa Cataldo Paradiso e il vicepresidente Stefania Raineri.

"Con questo appuntamento straordinario a Santa Maria Goretti, non previsto nel programma originale - ha detto Gabriella Barchitta -, si chiude questa fase di appuntamento in piazza per microchipare i cani. E' stato un grande successo con centinaia di microchip applicati in tutte le piazza di Catania e spesso persino sotto la pioggia. Non è detto quindi che non si ricominci appena possibile, stiamo tutti lavorando in questo senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento