Cronaca

Campagna contro il randagismo, in piazza Majorana microchippati 25 cani

Un nuovo grande risultato è stato ottenuto sabato pomeriggio nell’ambito della campagna per l'applicazione gratuita dei microchip ai cani messa in atto da Comune di Catania, Dipartimento di Prevenzione Veterinari dell'Asp ed Enpa

Un nuovo grande risultato è stato ottenuto sabato pomeriggio in piazza Majorana (ex piazza Vittorio Emenauele III, per i catanesi “piazza Umberto”) nell’ambito della campagna per l'applicazione gratuita dei microchip ai cani messa in atto da Comune di Catania, Dipartimento di Prevenzione Veterinari dell'Asp ed Enpa.

Sono infatti stati microchippati più 25 cani nonostante il fortissimi caldo. Presenti i volontari di Enpa e delle associazioni nova Entra, Arca di Noè. ACAE e le Aristogatte ma anche l’assessore all’Ambiente Rosario D’Agata, il direttore della “Tutela Ambientale” del comune di Catania Salvatore Cocina, il consulente del sindaco Enzo Bianco per il randagismo, Gabriella Barchitta, il Direttore del settore veterinario dell'Asp 3 Emanuele Farruggia e il presidente provinciale dell'Enpa Cataldo Paradiso. Il comune di Catania ricorda che iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina è un atto dovuto per legge (L.R. 15/2000) ma è anche un atto di responsabilità e di amore nei confronti dei nostri animali che consente il ritorno a casa dei cani smarriti con un sistema di tracciabilità sicuro, nessuna tassa è prevista per i proprietari dei cani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna contro il randagismo, in piazza Majorana microchippati 25 cani

CataniaToday è in caricamento